Separare magneti potenti

Metodi creativi per separare magneti potenti
Autore: Martin Dux, Rossens, Svizzera
Dal momento che maneggiare magneti di una certa potenza non è del tutto privo di pericoli e molti dei nostri clienti devono misurarsi con magneti attaccati insieme che non si lasciano più separare in nessun modo, Vi mostriamo qui un metodo che si è dimostrato efficace.
Indice

Separare magneti potenti in modo sicuro

Qui i magneti non sono posizionati proprio perfettamente: il bordo del tavolo dovrebbe trovarsi esattamente sotto i due magneti!
Qui i magneti non sono posizionati proprio perfettamente: il bordo del tavolo dovrebbe trovarsi esattamente sotto i due magneti!
1. Posizionare i magneti attaccati fra loro lateralmente al bordo del tavolo. Appoggiare uno dei magneti sul tavolo. Ci concentreremo sul magnete superiore nel tentativo di separarlo.
2. Indossare assolutamente un paio di guanti!!
3. Tenere fermo il magnete sopra il tavolo e spingere il cuneo di legno verso il magnete superiore.
4. Spingere uniformemente e con forza fino a che piano piano il cuneo si inserisce fra i due magneti.
5. Non appena la resistenza si allenta un attimo, spingere il cuneo insieme al magnete rapidamente verso il basso. (Se non si fa in fretta, la coppietta potrebbe riunirsi in un batter d'occhio e bisognerebbe ricominciare tutto da capo...)
6. Conservare i magneti a distanza di sicurezza l'uno dall'altro fino al successivo utilizzo.

Separare magneti piatti

Integrazione di R. C., Cointrin (Svizzera):
Ho 2 potenti dischi magnetici che hanno la tendenza a "saltarsi addosso". Dopodiché risulta piuttosto difficile separarli. Per questo utilizzo due barattoli di conserva come leva. Dapprima inserisco i magneti tra i barattoli di conserva.
Poi appoggio uno dei barattoli sullo spigolo di un mobile. Spingo il secondo barattolo verso il basso. Come si può vedere, l'applicazione funziona perfettamente.

Separare gli anelli magnetici

Integrazione di Bernard Le Gall, Landerneau (Francia):
Dopo il mio ultimo acquisto sul Vostro shop ho maneggiato i miei nuovi quattro anelli magnetici in modo un po' maldestro. Nel far questo sono malauguratamente scivolati via i dischi divisori. Tutti i miei tentativi di separare gli anelli a mano sono miseramente falliti. Alla fine ho fissato i magneti a una morsa e ho tentato di sollevare l'anello superiore con un cacciavite: le conseguenze sono state catastrofiche!
A questo punto ho dovuto escogitare un metodo più delicato per separare i tre anelli rimanenti. Dopo qualche riflessione ho avvolto i due anelli inferiori con uno spesso rivestimento protettivo in plastica e ho nuovamente fissato il tutto alla morsa. Successivamente ho girato un pezzo di corda robusta attorno al magnete superiore e l'ho tirato da una parte. La forza magnetica era leggermente diminuita.
Non appena il magnete è stato sufficientemente lontano, si è attaccato alla ganascia della morsa. Staccarlo da lì non è stato certo facile, ma decisamente molto più facile che non continuare ad affannarsi sui magneti :-). Dopo aver "liberato" i magneti, li ho subito corredati di dischi divisori al fine di dissuaderli da un altro tête-à-tête.
Credo che questo metodo si adatti anche ad altri tipi di magneti, non solo agli anelli.
Integrazione del cliente Heinz Pahle, Offenbach (Germania):
Se due magneti (in questo caso Q-20-20-10-N) sono rimasti saldamente attaccati l'uno all'altro, è necessario uno strumento per separarli. Inizialmente si trattava di un'unica "forcella" di legno, la cui altezza corrispondeva allo spessore del magnete.
Occorre posizionare i magneti impilati nell'apertura della forcella. Esercitando un po' di forza, è possibile spostare con la mano il magnete che si trova in cima. Questo metodo migliora considerevolmente se si utilizza una seconda "forcella di legno" uguale alla precedente: infatti due forcelle permettono di separare i magneti più facilmente. Inoltre, essendo di legno, non rovinano i magneti. Data la durezza, sarebbe ideale utilizzare legno di faggio.
Questo metodo permette di separare anche più di due magneti. Per farlo, procedere come segue: posizionare i magneti impilati in una delle forcelle. In questo modo il magnete che si trova più in basso è fissato in modo sicuro. Appoggiare poi la seconda forcella al secondo magnete (iniziando dal basso) e spostare tutta la torre, liberando così il magnete alla base. Ripetere questo procedimento seguendo gli stessi passi fino a quando restano solo gli ultimi due magneti da separare.
Noi di supermagnete pensiamo: finalmente una soluzione pratica! E da questo momento in poi non dovrete più timidamente consultare il nostro servizio clienti, se i Vostri magneti appena comprati non si lasceranno più separare! :-)

L'intero contenuto di questa pagina è protetto dal diritto d'autore.
Senza espressa autorizzazione, non è permesso copiarne il contenuto né utilizzarlo in alcun'altra forma.